Chi Siamo

Benvenuti su “GAREXIUM” Boxer…

L’allevamento, riconosciuto da ENCI ed FCI con affisso Garexium, nasce nel 2012, unendo la passione e l’amore per questa razza di due amiche con in comune l’amore per il Boxer: Cristina e Anna Bruna.

Ci siamo conosciute per caso alcuni anni prima, e da subito abbiamo capito che insieme si poteva creare un qualcosa di importante che ci avvicinasse ulteriormente alla razza….

Io, Cristina,  mi occupo prevalentemente di portare i nostri soggetti in esposizione e di cio’ che riguarda la parte “amministrativa” dell’allevamento, mentre Anna Bruna si dedica prevalentemente a seguire le nostre femmine e i nostri cuccioli al meglio, li accresce e li educa nel migliore dei modi, anche grazie al brevetto da istruttore cinofilo conseguito…  Entrambe cerchiamo di documentarci e di imparare quanto piu’ possibile, partecipando a corsi di vario genere. Nell’anno 2013 ho preso parte alle 3 sessioni del Master per Allevatore Cinofilo indetto dall’ENCI e dall’ANMVI e ad ottobre 2013 ho partecipato ad un convegno presso la facoltà di Veterinaria dell’Università degli studi di Milano, perchè in questo come in ogni altro lavoro, non si finisce mai di imparare….
Non ci interessa fare grandi numeri, preferiamo fare poche cucciolate ma selezionate; cuccioli sani, belli ma soprattutto equilibrati, rispondenti quanto piu’ possibile allo standard di razza, e soprattutto ci impegnamo per garantire ad ogni nostro cucciolo una bella famiglia, che sia per sempre.

Da Marzo 2020, le nostre strade si separano; da parte mia(Cristina) l’amicizia e la stima per quello che è stato un percorso condiviso per 8 anni rimangono…

Ma la storia del Garexium, giorno dopo giorno, continua……….

                                                    Cristina

 

Anna Bruna – ecco perchè io ho scelto il Boxer

Ogni tanto mi chiedo: perchè il boxer?
a volte è una scelta studiata e a volte, come è  capitato a me, una scelta
dettata dal caso …e caso fu quando in casa mia entrò la prima boxer (devo ricordarmi di ricordare a mio fratello che chi insistette per tenere quella boxerina fu proprio lui)!
…una boxerina fulva che fisicamente di boxer aveva poco, ma il carattere, quello si che era da vera boxer…
E da li partì la “terribile” malattia dalla quale non si guarisce: la BOXERITE acuta!!
Ovviamente da insaziabile cinofila, anzi boxerofila, divoravo tutto quello che riuscivo a trovare sulla razza, comprese esposizioni e persino tesseramento al BCI, cosichè il passo fu breve nel volere anche un boxer fisicamente boxer
Jasmine la trovai in un annuncio: “vendo cuccioli figli di Sayonara Victor”, erano a Milano, …certo un pò distante da casa, ma quella femminuccia fulva maschera tutta nera doveva essere mia…
Andai a prenderla non appena raggiunse l’età, …treno, nave e quella piccola peste allargò la famiglia e aprì la strada, di generazione in generazione, alla mia voglia di entrare a far parte degli allevatori
Il mondo dell’allevamento era quello che mi attirava maggiormente, la scelta del candidato migliore per la femmina, l’attesa, il parto e quei nuovi cuccioletti che, grazie alle più attente cure, diverranno soggetti sani ed equilibrati che sapranno far felici i futuri proprietari
La mia crescita cinofila, iniziata diversi anni orsono, è in continua evoluzione, non ultimo il corso di Educatore Cinofilo che mi ha aggiunto migliori strumenti per allevare al meglio e sopratutto di consigliare al meglio chi si accosta, per scelta o per caso, al Boxer

Cristina – ecco perchè io ho scelto il Boxer

La mia passione per il boxer nasce sin da bambina, quando per puro caso mio zio porto’ a casa Kurt, un boxer tigrato con un gran carattere. Era già adulto, e a primo impatto incuteva un po’ di
timore, ma era solo apparenza; è vissuto alcuni anni con noi e mi ha insegnato a conoscere e ad amare il boxer.
Dopo un vuoto di alcuni anni, quando ho potuto permettermelo economicamente, ho acquistato un secondo boxer, cucciolo ma senza pedigree. Ho passato con lui tre anni felici, prima che una malattia me lo portasse via tra  grandi sofferenze…  e lì ho provato il grande vuoto che si crea quando in una casa viene a mancare lui, il boxer…. Chi l’ha provato sà a cosa alludo: ti manca l’aria, la casa sembra vuota.
Per questo motivo un mese dopo arriva Hooch, cucciolo fulvo rigorosamente con pedigree; ho avuto tempo e modo di documentarmi e sta volta volevo essere certa che i genitori fossero controllati ed esenti da malattie congenite. Con lui ho iniziato a frequentare le mie prime expo Nazionali ed Internazionali, ed ho scoperto una nuova passione….Ed ecco che senza accorgermene mi ritrovo contagiata dalla “Boxerite acuta”; l’anno successivo infatti arriva a far parte della famiglia Camilla di Casa Bartolini, una bella fulva, che oltre ad avermi regalato negli anni cuccioli stupendi mi ha regalato un sogno, chiudendo ben 4 campionati di bellezza…E chi mai l’avrebbe detto?….E nel 2009 proprio Camilla mette al mondo un cucciolo speciale, un bel tigrato, Phortos di Casa Bartolini, che è rimasto a sua volta a far parte della mia famiglia ed ha seguito con risultati eccellenti le orme della mamma, regalandomi grandi soddisfazioni non solo in expo ma anche in famiglia!
In questi anni, frequentando l’ambiente, è cresciuto in me l’amore per questa razza, e da lì la meditata decisione di allevare;  insieme con Anna Bruna, abbiamo deciso di intraprendere seriamente questo cammino….

 

                        

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicità