Aramis

Appena nato eri bello e vivace e un qualcosa in te mi ha colpita da subito…..
Già dal giorno dopo pero’ ci siano accorti che qualcosa non andava, ti abbiamo allattato con biberon giorno e notte per giorni e giorni per aiutarti a sopravvivere. A 25 giorni, presa dallo sconforto nel vederti crescere così poco, ho chiesto ad Irene, l’amica  veterinaria di cui mi fido e che segue da sempre i miei boxer, di controllarti e lì la conferma di ciò che temevo: grave forma di palatoschisi….
Abbiamo deciso, vista la tua grinta e l’immensa voglia di vivere che ti ha sempre distinto, di aiutarti e di tentare di darti una speranza… Si è mobilitata l’intera famiglia per alimentarti e per somministrarti le cure necessarie… Ho passato con te e papà Phortos oltre 2 mesi di notti in bianco, sul divano, a guardare la tv… Irene passava a trovarti piu’ volte a settimana, ed ogni volta notava piccoli miglioramenti, e col passare dei giorni, aumentavano anche le tue possibilità di sopravvivere all’ intervento che ti avrebbe permesso di condurre una vita normale. Sono stati mesi difficili, gli imprevisti e le complicazioni non sono mancati, ma alla fine ce l’hai fatta!!
Al compimento dei tre mesi, decidiamo di tentare l’intervento; vengono fatti gli accertamenti e le analisi per verificare se puoi sopportare un anestesia: gli esami sono buoni ed il tuo cuoricino è sanissimo, nessun soffio, quindi si puo’ tentare! Si parte alla volta di Parma, e la nostra super Irene, d’accordo con il chirurgo Dr. Donzelli, decide di venire con noi, e di collaborare ed assisterti durante l’intervento. L’intervento è stato lungo e delicato, ma perfettamente riuscito grazie allo splendido lavoro dell’equipe!
E quel giorno ha avuto inizio la tua nuova vita… miglioravi di giorno in giorno, e in una settimana già mangiucchiavi a modo tuo crocchettine ammorbidite! Poco a poco hai imparato a bere senza infilarti l’acqua nel naso il tuo peso aumentava, ed a 7 mesi eri 22 kg: piccolo, ma tutto muscoli, pieno di quella vitalità e di quella voglia di vivere che ti hanno salvato la vita!
Poi la decisione più sofferta, decidere di darti in affidamento.
Non immagini i pianti e i sensi di colpa per il non poterti tenere, ormai eri il mio “bimbo”, abbiamo condiviso 6 mesi intensi, ma tu meritavi una famiglia speciale che avesse tanto tempo da dedicarti…..Dopo un tentativo di affido finito male, ho deciso di rivolgermi all’Associazione “Aiutami”di Parma, e in breve tempo queste splendide ragazze han fatto il miracolo: ti hanno trovato una magnifica famiglia, che abbiamo conosciuto io e te insieme, ed il feeling tra voi è stato immediato. Oltre ad essere un’ottima famiglia, hanno già avuto boxer, hanno molto tempo da dedicarti e soprattutto ti amano tanto quanto ti amo io! Il distacco per me è stato molto pesante. Sei con loro da mesi ormai, mi aggiornano costantemente con foto e filmati, e vederti sano e felice è per me la soddisfazione più’ grande.
Abbiamo deciso di lottare con te perchè non ce la siamo sentita, guardandoti negli occhi, di fare altre scelte e tornassi indietro rifarei esattamente cio’ che ho fatto!
Non mi vergogno di te e non ho problemi a raccontare la tua storia.
Sono fiera ed orgogliosa di ogni mio boxer, e di te soprattutto;  sei un vero combattente, amo i tuoi dentini ed il tuo “sorriso”….e per me sei e sarei sempre

 

Speciale ARAMIS… la tua Cry

 

Annunci